Burro di karité dal Burkina Faso

Il burro di karité per la cosmesi Dr. Hauschka proviene dal Burkina Faso, dove, nel 2001, per la prima volta abbiamo avviato un progetto di coltivazione certificato bio nella regione di Diarabakoko, a sud-ovest del paese. Dal 2019 il progetto non solo possiede la certificazione bio bensì anche quella del commercio equo solidale. Per questo, per il burro di karité paghiamo un prezzo maggiore, che tuttavia va anche a beneficio di circa 4.000 famiglie di 21 villaggi del paese: l’importo eccedente viene investito per esempio in programmi di formazione su temi che riguardano la salute o la potabilizzazione delle acque, così come nelle iniziative di sviluppo dei villaggi. In questo modo, l’anno scorso è stato possibile, per esempio, dotare le scuole di attrezzature migliori, eseguire analisi dell'acqua potabile e mettere anche a disposizione kit di primo soccorso.

 

 

L'oro delle donne: il burro di karité

Le raccoglitrici del villaggio-progetto di Diarabakoko, attualmente circa 4.000, sono organizzate in una associazione di produttori indipendente. Come è usuale in Africa, si tratta di una comunità di sole donne. Da sempre, il burro di karité è competenza delle donne e solo loro possono raccogliere le noci. Con il ricavato dalle vendite delle noci di karité le donne sono in grado di pagare le spese scolastiche dei loro bambini e di mandarli tutti a scuola. In più, possono garantire la copertura dei bisogni primari come il cibo e i medicinali necessari.

 

Lavorazione nel proprio paese

L'approccio di WALA ai progetti di coltivazione consiste da un lato nel lasciare nel paese in questione il maggior valore aggiunto possibile, e dall'altro nel rendere i fornitori indipendenti da WALA, creando così una base economica migliore per i partner di coltivazione. In quest'ottica, la partnership per la coltivazione di burro di karité WALA ha creato le condizioni necessarie alla lavorazione delle noci quasi completamente a livello locale: dopo il raccolto ottenuto nell’ambito di questo progetto, le donne dei villaggi che ne prendono parte sgusciano le noci, le mettono a essiccare e infine le ripongono temporaneamente in magazzini co-finanziati da WALA. La vicina impresa Agrifaso, certificata bio ed equo solidale e con sede a Bobo-Dioulasso, acquista le noci e le porta direttamente dai villaggi alla sua piccola unità di lavorazione con l’aiuto dei trasportatori. Lì, le noci sgusciate vengono spremute a caldo e trasformate in burro di karité. I collaboratori e le collaboratrici di Agrifaso – in totale 50 – hanno un regolare contratto di assunzione e garantiscono la produzione del burro di karité di buona qualità a livello costante. In Europa si effettua solo la raffinazione.

 

 

 

Una selezione di prodotti Dr. Hauschka con il pregiato burro di karitè